Crea sito

Regolamento interno agg. 23 aprile 2017


 

SOCIETA’ VELICA VIAREGGINA

Regolamento Interno

(aggiornato al 23 Aprile 2017)

 

 

ORGANIZZAZIONE E SVOLGIMENTO DELLE REGATE

 

1.1 Le regate sono organizzate a cura del Direttore Sportivo (segretario del circolo) egli si occuperà di

– richiesta autorizzazioni alle autorità competenti ( Capitaneria di Porto e Comune) ;

– reperire il giudice di regata;

– reperire il personale di assistenza;

– reperire la barca giuria e le barche di assistenza;

– predisporre il materiale di regata (boe, bandiere, ecc.);

– compilare l’elenco delle imbarcazioni regatanti;

– compilare e diffondere l’ordine di arrivo e stilare le classifiche

1.2 Per le uscite collettive in mare in occasione di regate si dovrà osservare la seguente procedura:

    1.2.1 Condizione per poter essere ammessi a partecipare alla regata ed essere inseriti in classifica è il possesso di ognuno dei seguenti requisiti:

  1. a) essere in regola con la tessera FIV ivi inclusa la certificazione medica ;
  2. b) essere in regola con la tessera ISCYRA;
  3. c) essere muniti di valida assicurazione RC;
  4. d) compilare in ogni sua parte e sottoscrivere prima di andare in mare il modulo di regata, indicando altresì il numero velico ove lo stesso differisca da quello dell’imbarcazione;
  5. e) aver compiuto gli obblighi di pagamento delle quote sociali stabilite in assemblea

1.2.2 Le imbarcazioni usciranno dalla loro zona di parcheggio dal lato Darsena Europa ed andranno verso la mancina percorrendo il corridoio di transito senza trovarsi mai a cavallo delle riga gialla.

Tali righe sono state poste anche per indicare l’ingombro dei pali della luce, pertanto il movimento della imbarcazione all esterno di tale righe consente di non urtare i pali stessi.

1.2.3 Messa la barca in mare il carrello dovrà essere riportato nella zona di parcheggio della imbarcazione entrandovi dal lato “Avamporto”. (ovest)

Ammarata l’imbarcazione la si dovrà armare in modo da favorire al massimo la rapida messa in mare di tutte le imbarcazioni della flotta, e pertanto è opportuno che le barche siano in un luogo diverso dal pontile di ormeggio.

1.2.4 Al rientro dalla regata i carrelli dovranno essere prelevati dalle zone di parcheggio dal lato Darsena Europa e le imbarcazioni riportate nella loro rispettiva zona di parcheggio entrandovi dal lato “Avamporto”.(ovest)

1.2.5 L’ordine di alaggio delle imbarcazioni partecipanti alla regata sarà quello d’arrivo in banchina.

1.2.6 Solo l’imbarcazione del segretario/Presidente potrà avere la priorità quando ci sono le premiazioni

 

 

1.2.7 Le imbarcazioni vanno lavate con prodotti solo biodegradabili e manichetta con dispositivi di chiusura e solo ed esclusivamente mentre si trovano nelle rispettive zone di parcheggio in caso contrario ostruirebbero il flusso delle barche e degli eventuali veicoli autorizzati.

1.2.8 A tutti gli armatori compete anche il reinserimento dei paletti che delimitano l’area dopo aver riportato l’imbarcazione nel parcheggio.

1.2.9 Nel caso in cui un Trofeo in calendario non venga disputato per qualsivoglia motivo lo stesso sarà ripetuto nella giornata di recupero appositamente prevista nel calendario.

1.2.10 Ogni armatore dovrà consegnare in segreteria copia del certificato di stazza relativo alla propria imbarcazione e copia delle polizze assicurative RC in vigore.

 

 

Regolamento Interno n. 2

 

MANOVRA DELLA MANCINA ELETTRICA

 

Abilitati all’uso della mancina sono esclusivamente  i soci del circolo i quali  hanno la responsabilità delle manovre di alaggio e varo delle loro imbarcazioni. Tutti i danni eventualmente causati a cose o a persone dalla manovra della gru sono imputabili esclusivamente all’utilizzatore.

Per attivare la mancina è necessario seguire la procedura indicata di seguito:

  • Attivare l’interruttore principale della gru (rosso) posto nella colonnina di cemento;
  • Estratte la pulsantiera ed attivarla;
  • Nella manovra di alaggio è strettamente necessario osservare le norme predisposte per la manovra della mancina che sono anche poste sulla mancina stessa.
  • Messa in mare l’imbarcazione si dovrà far in modo di lasciare il braccio della gru allineato lungo la banchina (possibilmente indirizzato verso il mare) in modo che non ostacoli minimamente la navigazione.
  • l’ultimo equipaggio a lasciare la banchina dovrà preoccuparsi di disattivare la corrente portando l’interruttore principale (vedi 2.1) sulla posizione -0-, in questo modo si potrà lasciare attaccata la pulsantiera, la quale dovrà comunque essere reinserita nel box metallico attaccato alla gru e questo dovrà essere chiuso.
  • Al rientro si dovrà ripetere la procedura all’inverso.

 

Regolamento Interno n. 3

UTILIZZO DEI BENI SOCIALI DA PARTE DEI SOCI

 

  • Il posizionamento degli alberi di scorta nella rastrelliera potrà avvenire da parte dei soci identificando con mezzi idonei il numero velico dell’imbarcazione di riferimento. In mancanza di ciò gli alberi ivi presenti saranno considerati abbandonati e quindi rottamati.
  • La Società non è responsabile delle attrezzature depositate nelle rastrelliere degli alberi e nelle singole imbarcazioni
  • Dopo aver utilizzato le manichette dell’acqua per il lavaggio dell’imbarcazione è onere degli armatori riportarle nel box.
  • Il box è utilizzabile solo come spogliatoio e non potranno essere lasciati al suo interno beni personali senza autorizzazione.

 

Regolamento 4

AMMISSIONE A SOCIO ORDINARIO

 

4.1 Etica

I soci della Società Velica Viareggina dovranno, in ogni circostanza, mantenere un comportamento tale da garantire la migliore immagine sia di loro stessi che della Società Velica – in particolare:

– il comportamento in regata dovrà essere sempre ed assolutamente sportivo e nel più totale rispetto delle regole World. Sailing, I.S.C.Y.R.A. e F.I.V.;

– l’atteggiamento nei confronti degli altri soci e dei terzi dovrà essere sempre positivo ed improntato alla massima collaborazione;

– tutti i soci si devono sentire responsabili delle custodia e salvaguardia delle attrezzature sociali nonché delle imbarcazioni proprie e di quelle degli altri soci.

 

4.2 Procedura di ammissione a socio

Tutti coloro che desiderano entrare a far parte della Società Velica Viareggina nelle varie qualifiche di socio devono fare domanda scritta al Consiglio Direttivo.

La domanda deve essere presentata al Consiglio Direttivo da un socio della SVV ed il Consiglio dovrà esprimersi unanimemente in merito alla ammissione del socio.

Il socio è ammesso temporaneamente dal momento in cui la sua domanda è accettata dal CD salvo successiva approvazione da parte dell’Assemblea.

Il socio ordinario neo ammesso dovrà pagare una quota di ammissione a titolo di apporto di quota capitale stabilita annualmente in base al patrimonio tangibile della Società Velica Viareggina . Questa quota di ammissione potrà variare di anno in anno.

In relazione al fatto che i soci ordinari attivi, disponendo di un posto in banchina per la propria imbarcazione, beneficiano di servizi aggiuntivi rispetto ai soci ordinari si stabilisce che la quota di ammissione di questi ultimi, di anno in anno, sia compresa tra un minimo del 30% ed un massimo del 50% della quota di ammissione dei soci ordinari attivi. Ambedue queste quote, proposte dal CD, sono sottoposte all’approvazione dell’Assemblea.

Nel passaggio da socio ordinario a socio ordinario attivo il socio dovrà integrare la quota di ammissione pagata con quella in vigore al momento del passaggio di categoria.

 

4.3 Quota associativa annuale

La quota associativa per le varie categorie ai soci è determinata annualmente dal Consiglio Direttivo ed è approvata dall’Assemblea (art. 25 statuto). Tale quota è comunicata ai soci tramite affissione nella bacheca sociale.

Il socio è tenuto a versare in segreteria, che rilascerà apposita ricevuta, la quota di sua spettanza entro 30giorni dall’approvazione della quota da parte dell’Assemblea.

Passata tale periodo se il socio non ha corrisposto la sua quota decade per morosità (art 13 statuto), il Consiglio Direttivo rileverà la perdita della qualifica di socio ed escluderà la sua imbarcazione.

Ai sensi dell’art. 14 il socio così escluso potrà essere riammesso, dopo che questo ne avrà fatta apposita domanda, secondo la prassi accennata sopra.

Ad ogni imbarcazione (STAR) assegnataria di posto permanente in banchina devono corrispondere almeno due quote di socio ordinario attivo.

 

 

Regolamento Interno n.5

 

TROFEO BENETTI

  • Sarà cura dei singoli armatori mettere in mare le imbarcazioni il giorno prima del Trofeo  e, in caso di mancata partecipazione al Benetti, spostarle con il carrello dal posto assegnato nella concessione,  al posto  che  sarà comunicata volta per volta  e questo spostamento dovrà essere effettuato almeno  due  giorni prima dell’inizio del trofeo, poi riportarle al proprio posto una volta finito l’evento. In mancanza di ciò le imbarcazioni saranno spostate da apposito personale il costo del cui servizio ( euro 50,00) sarà posto a carico del socio inadempiente.
  • Nell’ambito del trofeo Benetti verrà attribuito il trofeo Andrea Bandoni al primo classificato tra i soci della Società Velica Viareggina. Nell’eventualità che il socio della Velica vinca il trofeo Benetti, il trofeo Bandoni sarà attribuito al secondo classificato tra i soci.  

 

 

Regolamento Interno n. 6

 

ASSEGNAZIONE DEI POSTI STAR IN BANCHINA

 

Graduatoria Annuale dei Posti Barca

  • Il posto barca è assegnato prioritariamente alle imbarcazione di proprietà di armatori che sono iscritti alla Società Velica Viareggina anche per quanto concerne la FIV.
  • Una volta assegnati i posti in banchina alle imbarcazioni di proprietà di armatori con le caratteristiche ora citate si procederà ad assegnare i posti rimanenti alle altre imbarcazioni seguendo un ordine di priorità identico.
  • Per la partecipazione ad ogni singola prova di regata si assegnerà un punto sia si tratti di timoniere o prodiere armatore;
  • A parità di punteggio si darà priorità a coloro che hanno partecipato ad altre regate importanti assegnando un punto a ciascuna di queste partecipazioni;
  • In caso di permanenza di parità di punteggio il socio più anziano come iscrizione alla Società Velica avrà diritto di priorità.
  • Il primo posto in banchina, indipendentemente dal punteggio, viene assegnato al Presidente della Società.
  • Ogni armatore o  ospite della concessione dovrà tenere la propria imbarcazione  e il rispettivo telone con decoro per non danneggiare l’immagine della Società. Le inadempienze a questa regola potranno pregiudicare il rispettivo posto in banchina.  

 

Assegnazione Posti Barca Permanenti

  • I posti barca (Star) in banchina sono divisi in 24 posti permanenti e 5 temporanei;.
  • I Posti Permanenti sono assegnati a Soci Ordinari Attivi della Società;
  • I Posti Temporanei sono assegnati a coloro che fanno richiesta per un periodo di due mesi a rotazione.
  • Lista di Attesa dei Posti Barca Permanenti

La Lista di Attesa dei Posti Barca Permanenti sottostà alle seguenti regole:

  • (abrogato 22.01.2000)
  • Priorità – verrà data priorità alle domande presentate da soci ordinari della Società;
  • Lista di Attesa dei Posti Barca Temporanei

La Lista di Attesa dei Posti Barca Temporanei sottostà alle seguenti regole:

  • Gli interessati dovranno fare richiesta alla segreteria della SVV indicando il periodo bimensile desiderato;
  • Si forma una lista di assegnazione dei posti che è tenuta costantemente aggiornata in segreteria;
  • L’imbarcazione assegnataria del posto deve occuparlo tempestivamente dopo l’assegnazione;
  • Il pagamento del canone di parcheggio deve avvenire in modo anticipato;
  • Alla scadenza l’imbarcazione dovrà lasciare libero il posto.

 

 

 

 

 

Regolamento Interno n.7

 

PARTECIPAZIONE ALL’ATTIVITÀ’ AGONISTICA

 

7.1 Le imbarcazioni della classe star che dispongono di un posto in banchina devono partecipare ad almeno al 25% delle prove di regata previste nel calendario dell’attività agonistica annuale ed in realtà effettuate.

7.2 Ove ciò non fosse possibile per motivi di forza maggiore l’armatore dovrà darne comunicazione scritta o per posta elettronica  al Consiglio Direttivo portando le necessarie giustificazioni.

7.3 Il Consiglio Direttivo preso atto della situazione e vagliate le eventuali giustificazioni, a suo insindacabile giudizio, quando ricorrano i presupposti di cui al puto 7.1 potrà revocare il posto assegnato all’imbarcazione.

Vai alla barra degli strumenti